PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro)

PCTO – Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento

Con l’approvazione della Legge n. 107 del 2015 l’Alternanza scuola lavoro è divenuta obbligatoria negli Istituti di istruzione secondaria superiore di II grado.

La legge indicava in 200 il numero minimo di ore da dedicare all’Alternanza Scuola Lavoro nei Licei Scientifici e in 400 il numero di ore minimo per gli Istituti Tecnici, nell’arco dell’ultimo triennio. La legge 145 del 30 dicembre 2018 ha disposto la ridenominazione dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro in “Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento” (PCTO) e ha previsto una significativa riduzione delle ore a partire dall’anno scolastico 2018/2019. In particolare, il numero di ore minime obbligatorie nell’ultimo triennio per i Licei è stato ridotto a 90 ore mentre per gli Istituti Tecnici a 150 ore. Con il DM 774 del 4 settembre 2019 sono state rilasciate le Linee guida per i PCTO che contengono indicazioni aggiornate alla nuova normativa.

I PCTO rappresentano soprattutto una metodologia didattica integrata alla formazione in aula, con la quale trasferire agli alunni conoscenze e abilità curriculari, creando esperienze formative che possano non solo a far avvicinare i ragazzi a comprendere meglio come funziona il mondo del lavoro ma a far acquisire agli studenti le cosiddette competenze trasversali (o soft skills), cioè qualità applicabili a diversi contesti.

Tra queste si possono elencare quelle più richieste ai giovani in ambito lavorativo: l’autonomia, creatività, innovazione nel gestire il compito assegnato, capacità di risolvere i problemi (problem solving), comprensione della complessità dei vari linguaggi, comunicazione, organizzazione, capacità di lavorare e saper interagire in un gruppo (team-working), flessibilità e adattabilità, precisione e resistenza allo stress.

Gli obiettivi fondamentali perseguiti con i PCTO si possono riassumere essenzialmente nei seguenti 5 punti:

  • Attuare modalità di apprendimento flessibili sotto il profilo culturale ed educativo che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • Arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze trasversali spendibili anche nel mercato del lavoro;
  • Favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;
  • Realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con le Università, il mondo del lavoro e delle professioni, la società civile;
  • Correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

I PCTO che vengono svolti nel corso del secondo biennio e del quinto anno si articolano in:

  • Lezioni comuni di informazione/formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) e sul mondo del lavoro in generale;
  • Informazione/Formazione in aula con esperti del mondo del lavoro;
  • Visite guidate in azienda/enti/altri luoghi di attività sul campo;
  • Osservazione attiva in azienda/enti/altri luoghi di attività sul campo;
  • Attività simulata in azienda/enti/scuola.

Il nostro istituto ha attivato convenzioni con: Banca d’Italia, INPS, Bosch, ST Microelectronics, Emergency, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Università Bicocca, Università Statale.

Collaboriamo inoltre con associazioni di volontariato (Caritas e A.V.O. Associazione volontari ospedalieri) e con i comuni della nostra zona (Gorgonzola, Melzo, Cernusco sul Naviglio, Cassano d’Adda, Liscate, Segrate).

Tra i progetti interni segnaliamo il Progetto peer to peer (per l’aiuto tra pari relativamente allo svolgimento dei compiti).
Mentre tra quelli esterni merita menzione quello con la Biblioteca del Comune di Gorgonzola (gli studenti si formano in Biblioteca per poi crearne e gestirne una interna alla scuola). 


Condividi: